.

Blog fondato da Guglielmo Campione www.guglielmocampione.it

La mente può trovarsi in stati diversi , il sonno ,il sogno, la trance,l'ipnosi,l'attenzione fluttuante,
l'estasi,la preghiera,la meditazione,la creatività artistica e scientifica,
l'esplorazione dello spazio e degli abissi marini,l'agonismo sportivo.

Stati della mente pubblica lavori originali o già pubblicati con il consenso degli autori, interviste e recensioni di libri e promuove eventi culturali e scientifici.

A OGNUNO IL SUO TEMPO : LA CURA PSICOANALITICA NEL NOSTRO MONDO FRENETICO di Guglielmo Campione.


“ Trovare le parole è magnifico. Trovare la parola giusta è così importante. Le parole sono come cuscini: quando sono disposte nel modo giusto alleviano il dolore".
James Hillman

Nel nostro mondo superficiale e frenetico la necessaria lunghezza d’un lavoro e i tempi necessari , da sempre significativi di approfondimento e di lavoro ben fatto, sono diventati sinonimi di inutile spreco e di ritardo.
Oggi si preferiscono terapie più rapide orientate a migliorare l’adattamento al funzionamento sociale. Qualsiasi sofferenza ci preme dentro dobbiamo fare in fretta a rimetterci in sesto per tornare a essere produttivi sessualmente, economicamente, fisicamente.
Alla psicoanalisi, non a caso , si addebitano impropriamente tempi lunghi e dipendenze dal terapeuta : niente di più lontano dalla realtà. 
La conoscenza efficace , infatti,non può essere solo il risultato di uno studio intellettuale ma anche il frutto d’una esperienza emotiva e affettiva che ha i suoi tempi non necessariamente coincidenti con quelli del lavoro e della produzione . Talvolta la dipendenza dal terapeuta è una fase necessaria e richiesta dalla persona come occasione per poter tornare sui propri passi , concedersi una fragilità sempre negata e pensata come debolezza in un ambiente sicuro e affidabile, , e poi ripartire verso una nuova condizione di autonomia pensata e voluta veramente con consapevolezza.
L´esperienza dell´analisi si basa su una relazione affettiva complessa e continuativa tra due persone, che "lavorano insieme" non solo intellettualmente ma emotivamente e reciprocamente su angosce, bisogni, dolori, desideri non riconosciuti per fare in modo che la loro dolorosa vicenda umana diventi più vivibile e comunicabile. Questo non può essere fatto” in quattro e quattro otto “come pretende il modello sociale di efficienza. 
Come dice il saggio “ un problema che arriva da lontano lentamente sul dorso di una lumaca non può andar via velocemente sulla schiena d’un ghepardo “.
In un epoca in cui s’inventano sempre nuove forme di attacco alla capacità di pensare e alla relazione tra le persone e gli esseri umani sono manipolati da pubblicità , moda, televisione e internet in vari modi, impliciti ed espliciti, per pensare , evitare il contatto con la propria fragilità e coltivare invece illusioni di onnipotenza e di totale autosufficienza, privilegiando le difese maniacali, le sostanze stupefacenti e considerando l´euforia e il piacere le uniche condizioni degne e normali della vita , la psicoanalisi rappresenta una delle possibilità antitetiche a tutto ciò mettendo al centro della sua vision l’essere umano con i suoi tempi, le sue fragilità, il suo dolore, il suo pensiero unico e la speranza di cura anche nelle patologie più gravi come le sindromi narcisistiche,ossessive, borderline, le psicosi, le dipendenze patologiche,le perversioni.
Oggi la psicoanalisi è più che mai viva, si è ramificata e diversificata in varie scuole che hanno contribuito a descrivere e trattare aree sempre più specifiche del disagio mentale nei tre continenti storici (Europa, Nord America e America latina) e recentemente anche in Medio Oriente e in Asia (soprattutto in Cina).
L’allievo che studia per diventare psicoanalista deve sottoporsi lui stesso ad un trattamento per conoscere e curare le sofferenze di cui tutti gli umani sono affetti :come diceva Jung il terapeuta è un guaritore ferito che ha saputo andare a fondo delle sue sofferenze ancor prima di quelle dei suoi pazienti . Questo anche per non confondere i propri problemi con quelli delle persone che diciamo di voler curare.
La psicoanalisi comporta un lungo apprendistato teorico e personale e richiede sempre al terapeuta di confrontarsi con anziani esperti supervisori per cogliere gli aspetti affettivi e mentali più arcaici che possono essere messi in gioco soprattutto con i pazienti più gravi.
Oltre ad essere una cura individuale è anche una cura di gruppo che può essere estesa alla coppia, alla famiglia , alla scuola,alle istituzioni e alla formazione manageriale .
La cura orientata alla psicoanalisi ha saputo modificarsi e adattarsi ai tempi e alle possibilità economiche delle persone, delle coppie , delle famiglie , dei gruppi informando della sua vision anche trattamenti brevi e focalizzati ed oggi è disponibile per tutti .

Dott. GUGLIELMO CAMPIONE